banner
HOME RECENSIONE NOVECENTO JAZZ STATI UNITI PALLACANESTRO UNITED STATES POP ART GUERRA FREDDA RADIOATTIVITA'
IRENE CURIE ENERGIA NUCLEARE

1890-RAGTIME
La prima forma strumentale del jazz è il RAGTIME, sviluppatosi tra il 1890 e il 1900. Questo tipo di jazz tenta di riprodurre il suono rauco e dirty tipico di spirituals e blues. Ha un andamento veloce, molto ritmato e sincopato; è una forma musicale a carattere prevalentemente pianistico. Il ragtime si afferma alla fine dell’ottocento grazie a Scott Joplin (1868-1917), un pianista di colore nato nel Texas che incideva le sue composizioni sui rulli perforati delle pianole automatiche. Il suo primo grande successo fu “Maple Leaf Rag”. Un altro importante musicista rag fu Jelly Roll Morton di New Orleans. 

1900- NEW ORLEANS JAZZ
Ma la storia del jazz vero e proprio inizia a New Orleans intorno al 1900, quando i neri hanno la possibilità di utilizzare vecchi strumenti scartati dai bianchi come pianoforti scordati o vecchie trombe, suonando a orecchio e improvvisando. Inizia così a svilupparsi lo stile New Orleans nato dall’incontro di diversi gruppi razziali e musicali. Viene suonato da un terzetto principale costituito da  una cornetta o da una tromba che costituisce la voce principale, da un trombone e da un clarinetto. A questi tre strumenti melodici si contrappone il gruppo degli strumenti ritmici: il contrabbasso o la tuba, la batteria, il banjo,la chitarra e il pianoforte. Queste sono le prime jazz bands. Talvolta nei quartieri si organizzavano anche bande marcianti o marching bands che suonavano ragtime, blues e musiche da ballo. Il New Orleans jazz è molto simile alle marce europee e anche l’improvvisazione è limitata ad alcune variazioni sul tema eseguite a turno dai vari strumentisti.
 

1910- DIXIELAND
Queste jazz bands non erano formate solo da neri:quelle composte da musicisti bianchi ben presto iniziarono a sviluppare un particolare modo di suonare il jazz di New Orleans. Si trattava di una musica meno espressiva, ma in compenso tecnicamente più perfezionata. Le melodie erano più lineari, le armonie più “pulite”, l’emissione del suono meno spontanea. Questo nuovo stile prese il nome di stile DIXIELAND e uno dei principali musicisti che lo crearono fu Papa Jack Laine. Le principali jazz bands dixieland furono “the Original Dixieland Jazz Band” e i “New Orleans Rhythm Kings”. 

1920- STILE CHICAGO
Negli anni venti ci fu una crisi economica negli Stati Uniti e molti musicisti neri da New Orleans si trasferirono a Chicago in cerca di lavoro e qui dovettero adattare la loro musica ad una società più frivola ed esigente. Iniziò a formarsi così un nuovo tipo di jazz: lo stile Chicago, che veniva suonato da gruppi strumentali di 5 o 7 esecutori. La musica diventò più ballabile e allegra, l’armonia era più facile e più simile a quella occidentale. I maggiori esponenti di questo stile sono Louis Armstrong e Bix Beiderbecke. Louis Armstrong noto anche con il soprannome di Satchmo (New Orleans4 agosto 1901 – New York6 luglio 1971) è stato un trombettista e cantante statunitense. Bix Beiderbecke (Davenport, Iowa10 marzo 1903 – New York6 agosto 1931) è stato un pianista, trombettista, compositore e cornettista statunitense.


Webmaster: ELENA TAGLIAFERRI   Classe IIIB     Scuola Media A.Stoppani