banner
HOME RECENSIONE NOVECENTO JAZZ STATI UNITI PALLACANESTRO UNITED STATES POP ART GUERRA FREDDA RADIOATTIVITA'
IRENE CURIE ENERGIA NUCLEARE


GUERRA FREDDA

Fu un conflitto che, a partire dalla seconda metà del 1945, vide come protagonisti gli Stati Uniti d'America e l'Unione delle repubbliche socialiste sovietiche (URSS), paesi vincitori della seconda guerra mondiale, usciti come le due uniche superpotenze. Non sfociò mai in uno scontro combattuto con le armi, grazie al potere del vastissimo arsenale nucleare posseduto da entrambe le nazioni contrapposte, ma fu caratterizzato da uno situazione di continua tensione politico-economica e diplomatica tra gli stati che costituivano i blocchi formatisi attorno a USA e URSS , il cosiddetto “equilibrio del terrore” nonché in una serie di guerre locali combattute soprattutto nel Terzo Mondo. La durezza del confronto tra i due giganti ebbe origine in primo luogo nell'inconciliabilità delle ideologie poste alla base del sistema statunitense e di quello sovietico (capitalista l'uno, comunista l'altro), che ispiravano quindi interessi opposti.

LE ORIGINILE DUE GERMANIE

Già nel corso della seconda guerra mondiale Roosevelt (Stati Uniti), Stalin (URSS) e Churchill (Gran Bretagna) si erano incontrati per accordarsi sulla sistemazione politico-territoriale dell’Europa dopo la sconfitta di Hitler. La prima conferenza si tenne a Teheran (Iran) tra la fine di novembre e il principio di dicembre del 1943, la seconda a Jalta (Crimea) all’inizio di febbraio del 1945 quando l’armata rossa passata all’offensiva stava occupando parte della Germania. In questa occasione fu stabilito di dividere l’Europa in tre zone di influenza:  la parte orientale sarebbe stata  influenzata dall’URSS, la parte occidentale dagli USA. La Germania sarebbe stata suddivisa tra USA, Gran Bretagna, Francia e URSS. La Germania ovest prenderà il nome di Repubblica federale tedesca (RFT) e la Germania est ,invece, costituì la Repubblica democratica tedesca (RDT). Successivamente, anche Berlino sarà divisa in quattro zone:a est della città ci saranno i russi; a ovest, da nord a sud,gli inglesi, i francesi e gli americani;al centro sarà costruito il Muro che dividerà in due la città.

Il 26 giugno 1945 a San Francisco, nacque l’ONU (organizzazione delle nazioni unite) con i seguenti obiettivi:

    • Preservare la pace nel mondo
    • Garantire e difendere i fondamentali diritti dell’uomo
    • Promuovere il progresso economico, sociale e culturale di tutto il mondo.

Venuto meno il nemico comune, emersero contrasti e diffidenze reciproche tra gli Alleati che portarono alla spartizione del mondo in blocchi contrapposti. Nella Conferenza di Parigi (1946-47) per i trattati di pace si manifestarono contrasti tra Washington e Mosca intorno al destino della Germania. La questione tedesca, la crisi greca, la nascita delle democrazie popolari nell’Europa orientale consolidarono la contrapposizione tra Paesi occidentali e URSS. Nel 1949 nacquero le due Germanie e in Cina fu proclamata la Repubblica Popolare Cinese, che entrò nel campo marxista, e si contrappose alla Cina nazionalista (Taiwan) schierata con l’Occidente. Questo ultimo fatto individuò nell’Asia un ulteriore terreno di scontro tra le grandi potenze accanto allo scacchiere europeo; in Asia il tentativo delle due superpotenze era quello di guadagnare alla loro causa e di sottrarre all’avversario i paesi avviati alla decolonizzazione.

Webmaster: ELENA TAGLIAFERRI   Classe IIIB     Scuola Media A.Stoppani